Questa perdita di paesaggio

testi e fotografie di Paola Mongelli

Insieme alla sera ti aspettavo,

nuda scogliera.

Addosso la schiuma

dei versi, alghe

riarse e un nido

di vergogna.

Questa perdita di paesaggio

e, tra parentesi: la bocca.

Siamo finiti

a parlare del tempo

all’ultima fermata

del tram, controvento.

Sono uccelli

le grida dei bambini

versi di gabbiani, gabbiani

senza fiume, l’oro soltanto

del sole addosso.

Tu sottile

in fondo al campo,

la spiaggia sottoesposta.

Al vento oscilli

per gioco

io metto a fuoco

sul nulla

che sta dietro

al cielo in fiamme.

Sempre perfetta

la luce sulle labbra

giusto l’amaro degli occhi.

Ti sporgi dal passato

e mi chiedi se.

Ti ho lasciato libero?

Piombo. Sole

sulle spalle crude

a passeggio sull’ombra

che ti sorpassa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...