Versione celeste

di Juan Larrea

Motivo

Sequenza di nomi eloquenti tendenti a splendore, poesia

è questo

e questo

e questo

E ciò che giunge a me in qualità di innocenza oggi

che esiste

perché esisto

e perché il mondo esiste

e perché tutti e tre possiamo correttamente cessare di esistere.

**

Nella nebbia

Nella nebbia razza della nostra razza domicilio

della mancanza di convinzione dei nostri fantasmi

dai gendarmi fino alle ipotesi più azzardate

fino ai mandorli costretti a presagire il futuro della nostra Europa

la nostra Europa e quella dei diplomatici

che subordinano i fiori alle segrete inclinazioni della nostra pelle

serbando un equilibrio esente da oziosità

occidente bell’occidente

prima che il sole trovi la maschera che cerca

tra i rami che già si china a raccogliere

L’uomo è la più bella conquista dell’aria

**

Lentezza della mia follia

Un piede dell’ombra rassegnato ad emettere dei fiori

più pesante di un dizionario aperto alla parola tartaruga

la note

lo spessore di un sentimento che incomincia a essere condiviso

i fili della conversazione da cui pendono le mie mani

la pioggia

la mia testa stillante lunghi gufi

è tutto

intessuto

ah! e le spighe di certi riflessi

EPSON MFP image

I testi, scritti in francese e spagnolo, sono tratti da Versiòn celeste (Versione celeste), Einaudi, Torino 1969, con introduzione e traduzione di Vittorio Bodini. Juan Larrea (Bilbao, Spagna, 1895 – Cordoba, Argentina, 1980) è l’appartato e misconosciuto fondatore del Surrealismo spagnolo. Versione celeste, pubblicato per la prima volta nel 1969, raccoglie il corpus integrale delle poesie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...