Spettri scuciti

da Lucrezio, La natura delle cose, IV, vv. 1094-1096

Ma della sembianza umana, delle graziose forme di qualcuno,

nulla resta veramente in noi bene perenne,

se non spettri scuciti,

miseri simulacri che il vento sconfonde

In: Marco Amendolara, L’alfiere amoroso. Testimonianze, Ripostes, Salerno, 2004

EPSON MFP image
EPSON MFP image

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...