L’uomo senza nome

di Viviane Ciampi

L’uomo senza nome
regala piume nuove.
Era giunto in silenzio
dal treno dei padroni
e l’erba schiacciandosi
prende forma dei corpi.
Tutto ciò fu annotato come
buona notte infanzia che
allodola ti fai
.

*

In questa sera
di vento inafferrabile
d’assurde nozze
gli ospiti sono corvi
che hanno fatto il nido
in cupe locande.

*

Formiche radunate
al riparo nell’ovaio.
Quanti altri insetti
vorrebbero entrare.
Tic tic nei polmoni
bussano e bussano
prendono la corrente del respiro
lo tagliano
s’insinuano nella linfa
tra i corridoi.
Le pareti del corpo
si riempiono
e pungono le dita.

Il giorno si alza senz’occhi né morale
pronto alle sue stesse esequie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...